Formazione Professionale

 

FORMAZIONE PROFESSIONALE IN PSICOGENEALOGIA UMANISTICA

Direttore didattico e formatore principale: Anastasia Miszczyszyn

Formazione professionale psicogenealogia umanistica

 

Nel 2016 è stato approvato da SIAF Italia il PROGETTO della


FORMAZIONE PROFESSIONALE

per la figura del

COUNSELOR OLISTICO IN PSICOGENEALOGIA UMANISTICA

che sarà operativo appena sarà raggiunto il numero minimo di 15 iscritti.

Il programma consente ai partecipanti di acquisire le conoscenze tecnico scientifiche e le competenze operative per gestire

un percorso di consulenza individuale ad approccio sistemico transgenerazionale (counseling) applicabile alla soluzione di conflitti relazionali e

allo sviluppo delle risorse personali dell'individuo (competenze socio emotive) nell'ambito di contesti professionali dedicati ai servizi alla persona (impostazione umanistica del metodo di lavoro) .

 

Nel corso di tre anni formativi il programma prepara gli allievi a utilizzare con competenza professionale i tre strumenti tecnici su cui si basa il metodo della Psicogenealogia Umanistica:

1 - la lettura dell'albero genealogico o genogramma del cliente su 4 -5 generazioni:

  • decodifica della struttura dell'albero genealogico come rappresentazione del sistema familiare e dei conflitti esistenziali che il clan affronta generazione dopo generazione
  • individuazione delle tipologie di conflitti familiari e della loro ricaduta ereditaria
  • individuazione delle connessioni tra i vari membri del clan e dei conflitti ereditati dal cliente

2 - la valutazione socio biologica della biografia personale dei componeneti del clan dal punto di vista dei:

  • bisogni esistenziali dell'essere,
  • del godimento dei diritti familiari naturali (sistema di relazioni familiari)
  • della realizzazione personale cognitiva, affettiva, professionale e spirituale
  • delle condizioni sociali e finanziarie
  • degli stress biologici e delle avversità affrontate nel corso del tempo
  • delle ingiustizie sociali subite e commesse.

La valutazione biografica comparata consente di individuare sia le possibili trasmissioni di legati e obblighi ereditate o passate dagli antenati ai discendenti nei vari ambiti dell'esistenza.

3 - la conduzione del genodramma individuale in quattro fasi o reimprinting genealogico, uno strumento elegante ed efficace di risoluzione sistemica dei conflitti familiari.

Le fonti metodologiche del genodramma si basano sull'uso della time line ( tecnica PNL del reimprinting) combinata con la rappresentazione spaziale del sistema familiare operata dall'emisfero destro del cervello.

Il genodramma è una rappresentazione dell'intero albero genealogico e consente al cliente di comprendere consapevolmente e risolvere in un'unico processo di elaborazione tutti i nodi conflittuali del sistema.

Il metodo per la risoluzione dei conflitti si basa sulla sistemica fenomenologica di Bert Hellinger per quanto riguarda i conflitti familiari, sulle conoscenze scientifiche della biopsicogenealogia francese (décodage biologique dei conflitti esistenziali) e sulla sociologia clinica di Vincent de Gaulejac per i conflitti sociali.

La partecipazione a tutto il programma formativo si concluderà con l'acquisizione della qualifica professionale di Counseling Olistico idonea all' inserimento nei Ragistri Professionali di categoria.

Per venire incontro alle esigenze di tutti quelli che possiedono già un titolo di studio o che sono interessati ad approfondire alcuni argomenti specifici sono state pensate differenti possibilità di partecipazione con piani di studio flessibili.